Solstizio d’estate: pratiche e rituali per nuove energie

Solstizio d’estate: pratiche e rituali per nuove energie

Siamo felici di presentarti il secondo articolo scritto da Erica Qualizza @rirririrri per Plentiness in occasione del Solstizio d’Estate, per celebrare il Sole e la sua energia.

Il 21 Giugno si Celebra il Solstizio d’Estate

È un momento incredibilmente potente dal punto di vista energetico. Il solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno ed è il momento in cui c’è più luce, energia solare, disponibili per l’uso. Da una prospettiva astrologica il sole è quell’energia vitale che ci dà la forza e la volontà di avere successo e di realizzare i nostri sogni, il nostro destino, il nostro scopo nella vita. Rappresenta il Sé, la tua personalità, ciò che ti rende unico. È la tua identità e il modo in cui affronti il mondo. 

Solstizio d'estate con Rirri
Ph. by Benedetta Marchi per @blessedbrands.studio

Ci sono molte civiltà antiche che hanno celebrato questo momento e allineato i loro luoghi sacri con questo giorno. 

Storicamente, il solstizio d’estate è un momento per celebrare il ritorno della luce dalle tenebre. È un momento di beatitudine ed è un ottimo momento per passare un po’ di tempo a lavorare su noi stessi, in quanto l’energia del sole è al massimo della sua potenza. 

Il Solstizio d’Estate secondo il Maestro Yogi Bhajan

Yogi Bhajan, il Maestro che ha portato il Kundalini Yoga in Occidente, ha detto che il solstizio d’estate è un momento per rompere gli schemi personali- “Siete qui per passare attraverso diversi cambiamenti. E non potete vivere intellettualmente per tutta la vita. Dovete vivere con il potere della vostra anima. Possiamo provare a noi stessi che nel profondo abbiamo la forza la capacità di fare qualsiasi cosa vogliamo?”

In questo giorno “Puoi gettare le basi del nuovo futuro. Questo è lo scopo del nostro essere qui adesso: provare a noi stessi che abbiamo lo spirito per sopravvivere attraverso ogni ostacolo“.

Puoi gettare le basi del nuovo futuro. Questo è lo scopo del nostro essere qui adesso: provare a noi stessi che abbiamo lo spirito per sopravvivere attraverso ogni ostacolo“.

Yoji Bhajan

Lavoriamo con questa energia per portare sia libertà che flessibilità nelle nostre vite, dirigiamo consapevolmente il prana, la nostra energia vitale, per spostare i blocchi nei nostri corpi energetici, aprendoci alla guarigione innata – mentalmente, emotivamente e fisicamente – radicandoci in abbondante gioia e salute. Possiamo elevare la nostra vibrazione, eliminare un po’ della spazzatura che ci portiamo dietro e fondare nuovi equilibri.

Una Summer Self Care routine per il Solstizio d’Estate

Cosa possiamo fare in questo periodo? Ho provato a pensare a una Summer Self Care, ovvero una routine di self-healing attraverso cui praticare gentilezza verso noi stessi per portare nuove energie al nostro corpo, alla mente e all’anima.

MUOVERSI: una lunga passeggiata nella Natura
MEDITARE: prendersi del tempo per meditare in uno spazio calmo e tranquillo
BALLARE: scegli la tua musica preferita e semplicemente balla con te stess*
LEGGI: scegli un buon libro e lascia che ti trasporti in una nuova Terra
FARE: Golden Milk, un tonico curativo per alleviare l’infiammazione e far sentire il tuo corpo alla grande
SOGNO DI GIORNO: prendi carta e matite, chiudi gli occhi e disegna quello che vedi dall’occhio della tua mente
SELF-LOVE: Scrivi una lettera d’amore a te stesso… provaci, ci si sente bene!
RESPIRA: Un lungo respiro lento e profondo, così semplice, così buono!!
BEVI: Fai una tazza di tè alle erbe e prenditi un momento per sentire attraverso i sensi la complessità delle note. Può essere una meditazione sensoriale usando odore, tatto, gusto e vista.
BAGNO: un lungo bagno nella Natura o a casa con musica, sali da bagno, candele.

Sun – SOLE Gel rinvigorente per il corpo di 3rd Ritual

Surya Kriya per il Solstizio d’Estate

Il Kundalini Yoga ci offre diversi strumenti per nutrirci in questo momento di potente energia solare e questa volta ho deciso di condividere un’intera sequenza che prende il nome di Surya Kriya.

Ti consiglio di eseguire l’intera sequenza seguendo la successione degli esercizi e il tempo previsto per ciascuno di essi al fine di fare una profonda esperienza dell’intera pratica.

“Surya” significa sole e “Kriya” significa “processo di energia interiore”. Questa sequenza esercita un deciso effetto stimolante sul flusso dell’energia solare, nel corpo e nella sfera mentale. Questo si traduce in un effetto riscaldante che aumenta il metabolismo, la scomposizione dei grassi e la vitalità.

Quando attivi l’energia solare (surya), costruisci positività, entusiasmo e permetti una maggiore espansività. Puoi rendere la tua mente chiara e orientata all’azione, rafforzando la tua capacità di concentrarti su ciò che la tua giornata ti richiede di compiere. Esercitati a coltivare l’energia solare con questo dolce e riscaldante kriya. Muoviti attraverso una serie di semplici esercizi che stimolano sistematicamente la tua forza pranica e l’energia kundalini.

1. Respirazione attraverso la narice destra

Siediti con le gambe incrociate. Mano destra appoggiata sul ginocchio in Gyan Mudra. Chiudi la narice sinistra con il pollice sinistro e inizia a respirare in maniera lunga lenta e profonda dalla narice destra. Concentrati sul flusso del respiro. 

Tempo: 3 minuti.

Questo esercizio attiva il respiro solare e ti dà una mente chiara e focalizzata.

2. Sat Kriya

Siediti sui talloni con le braccia sopra la testa e i palmi delle mani uniti. Intreccia le dita eccetto gli indici che puntano in alto. Incrocia i pollici. Inizia a vibrare a voce alta il mantra SAT tirando indietro l’ombelico e NAM quando lo rilassi. 

Tempo: 3 minuti.

Concediti una piccola pausa e poi ripeti questo esercizio per altri 3 minuti.

Stiamo andando a rilasciare l’energia conservata al punto dell’ombelico.

3. Flessioni della spina dorsale 

Siediti con le gambe incrociate e afferra gli stinchi con entrambe le mani. Inspira e allunga la colonna vertebrale in avanti e solleva il petto. Espira e fletti la colonna vertebrale indietro. Mantieni sempre il mento parallelo alla terra e la testa dritta. 

108 volte

Questo esercizio muove l’energia kundalini lungo la colonna vertebrale e aiuta la sua flessibilità.

4. Posizione della rana

Metti i piedi a terra, talloni uniti e sollevati, le dita delle mani sul tappetino tra le ginocchia, alza la testa. Inspira e sollevati cercando di stendere le ginocchia e abbassa la fronte verso le tue gambe, mantenendo sempre i talloni staccati da terra. Espira e torna alla posizione iniziale. 

Continua per 26 ripetizioni.

Questo esercizio trasforma l’energia sessuale.

5. Rotazioni del collo 

Siediti sui talloni metti le mani sulle cosce. Con la colonna vertebrale dritta, inspira mentre giri la testa verso sinistra, espira e ruota la testa verso destra. 

Tempo: 3 minuti.

Questo esercizio apre il chakra della gola, stimola la circolazione verso la testa e lavora sulle ghiandole della tiroide e delle paratiroidi.

6. Piegamenti della spina dorsale.

Siediti a gambe incrociate, afferra le spalle con le mani, pollici dietro le spalle. La parte superiore delle braccia e i gomiti sono paralleli al suolo.

Inspira mentre ti pieghi lateralmente verso sinistra, come per portare il gomito a terra, espira piegandoti a destra. 

Tempo: 3 minuti.

Questo esercizio flette la colonna vertebrale, distribuisce l’energia in tutto il corpo e bilancia il campo magnetico.

7. Medita

Seduto a gambe incrociate porta le mani sulle ginocchia in gyan mudra (polpastrelli di pollice e indice a contatto). Chiudi gli occhi e porta l’attenzione al punto in mezzo alle sopracciglia. Inspira e tira l’ombelico verso la colonna vertebrale, sospendi brevemente il respiro a polmoni pieni e poi espira completamente dal naso. Continua questo ciclo di respirazione per 6 minuti o più. 

Questo esercizio ti porta in una profonda meditazione auto curativa

Buona pratica!!!! 

Share this post

CERCA IN TUTTE LE CATEGORIE

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

preloader