Plentiness meets Licia Florio

Plentiness meets Licia Florio

Licia Florio è la fondatrice dell’omonimo brand Made in Italy di abbigliamento (etico e sostenibile) per lo yoga, lo sport, la vita attiva e il relax che recentemente si è arricchito di una Collezione di smalti privi di ingredienti tossici in tonalità evocative e super gioiose. Un brand positivo, ispirazionale ma anche inclusivo e concreto, come la sua founder.

Abbiamo chiesto a Licia di rispondere ad alcune domande per farci conoscere meglio lei e il suo progetto. Ecco cosa ci ha raccontato.

PLENTINESS: Ciao Licia, e benvenuta nel nostro spazio PLENTINESS MEETS! Gran parte della nostra “family” ha sicuramente già sentito parlare di te e del tuo progetto, ma ci piacerebbe che ti introducessi tu stessa.

LICIA FLORIO: Ricordo che ho sempre voluto creare un dialogo oltre al prodotto che potesse avere una utilità per le persone, che potesse spingerle a migliorarsi, ad evolvere, a dedicare del tempo a loro stesse.

Licia Florio, come brand, è nato 10 anni fa proprio per raccogliere tutta la mia voglia di mettermi in gioco e negli anni il marchio è maturato e ha trovato una sua dimensione ed io con lui.

P: Il brand Licia Florio nasce dall’unione della creatività e dei valori tuoi e di Francio Ferrari. Un brand che si è evoluto molto negli anni. Potresti descrivere il vostro progetto nel “qui ed ora”?

LF: Il mio brand è uno mezzo per comunicare una volontà di star bene con se stessi e con gli altri.

I prodotti che faccio sono sempre pensati nell’ottica di dar alle persone qualcosa per arrivare ad un proprio equilibrio.

P: Cosa ha portato alla nascita della collezione “Soft Sport” e, in seguito, a quella degli smalti che sono già diventati iconici?

Il focus è la ripetizione dei movimenti e delle azioni per ritagliandosi del tempo solo per se stessi. 

Gli smalti sono oggetti comuni e il gesto della stesura lo conosciamo da quando siamo piccol* e da questo concetto nasce la volontà di dare valore a quei movimenti, a quelle azioni, a quel tempo considerato futile, ma che invece diventa parte importante perchè è un momento di raccogliemnto con noi stess* e che possiamo utilizzare per prenderci 5 minuti, il tempo dell’asciugatura, per accendere una candela, tenere la luce soffosa, rimanere fermi in silenzio, fare una piccola meditazione o ascoltare la canzone preferita.

I completi allo stesso modo sono essenzali e fanno parte del tempo che ci possiamo dedicare, 20 minuti o 1 ora per praticare yoga, pilates, per correre, per camminare. Tempo per staccare dal quotidiano, per ritrovare un balance con noi stess*, tempo per creare energia insieme ad altra persone.

P: Ci racconteresti meglio il concetto – permettici la licenza poetica – de “Lo Zen e l’arte del mettersi lo smalto”?

LF: 5 minuti di assoluta libertà da ogni altra attività. Mettere lo smalto è un processo semplice, ma nel quale prestare molta attenzione, legato al gioco dell’infanzia, è una attività rilassante e molto meditativa.

Una volta messo spingiamo le persone ad aspettare, prendersi il proprio tempo, non voler subito rientrare nel flusso della quotidianità. Un atto di riflessione e un respiro controllato per ripartire più leggeri.

P: Cosa significa per Licia Florio essere e vivere in modo sostenibile nel 2020?

LF: Essere attenti alla qualità di tutto quello che ci circonda: dal cibo, all’acqua, all’aria, ai prodotti che usiamo alla qualità dei rapporti che costruiamo.

P: Ti va di raccontarci quali sono i rituali di benessere a 360° che ti aiutano a trovare un equilibrio, anche in momenti come quello che stiamo vivendo ormai da mesi?

LF: La pratica e la condivisione: muoversi, magari insieme, ci aiuta a liberarci dalle noie quotidiane e da quella polvere che si deposita sul nostro umore.

SCOPRI LA COLLEZIONE DI SMALTI BY LICIA FLORIO SU PLENTINESS!

Share this post

CERCA IN TUTTE LE CATEGORIE

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.