Oli viso: cosa sono e perché sono adatti a tutti i tipi di pelle

Gli oli viso scatenano reazioni di tipo opposto e di solito ci si divide tra chi li ama profondamente e chi li odia senza speranza (noi facciamo parte del primo club). L’idea più frequente tra i detrattori è che ungano, non si assorbano, facciano venire i brufoli e lascino la pelle lucida.

Ma è proprio così?!? Scoprite cosa ne pensiamo noi!

Oli viso

Gli oli viso, se naturali e con ingredienti di origine bio, possono davvero cambiare la vita alla pelle del viso: in meglio!

Le nuove formule combinano solo gli estratti più puri derivati da ingredienti botanici. Le loro basi leggere e i loro blend ricercati supportano le diverse caratteristiche dell’epidermide in modo mirato ed efficace, senza ungere e assorbendosi velocemente.
Il risultato è un miglioramento visibile dell’idratazione cutanea, preservandola a lungo.

Ph by Codex Beauty

Oli viso: cosa sono e come agiscono

Una delle imprecisioni più diffuse sugli oli viso è che siano idratanti ma tecnicamente questa non è la loro funzione. O meglio: se per idratare intendiamo letteralmente “apportare acqua”, questo non è il caso di un olio. La sua azione specifica è piuttosto quella di trattenere l’acqua già presente nella pelle, impedendole di evaporare dalla sua superficie. Pensa a un olio come a una pellicola protettiva naturale.

Una corretta idratazione cutanea è fondamentale per la salute e per l’aspetto della pelle. Quando è molto secca, asfittica o sensibile la causa potrebbe essere proprio l’insufficienza di umidità. In questi casi, è imperativo procedere in due step. Per prima cosa bisognerà re-idratare. Successivamente sarà importante “sigillare” l’acqua, per evitare che evapori troppo velocemente.

Il nostro corpo produce naturalmente oli che aiutano a trattenere l’umidità nella pelle oltre ad agire come una barriera protettiva. In alcune condizioni (o dopo una certa età) la capacità del corpo di produrli tende a diminuire, traducendosi in una maggiore secchezza. Questa può sfociare in prurito, infiammazioni, eruzioni cutanee, desquamazione, rughe fino ad arrivare a eczema e dermatiti.

Bia Facial Oil di Codex Beauty con olio di Rosa Canina, Olivello spinoso, Fico d’India e Rosmarino, adatto a tutti i tipi di pelle.

Dato che la pelle necessita di un film oleoso per difendersi dalla perdita di acqua e considerato che potrebbe non essere in grado di produrne a sufficienza, nasce il bisogno di darle supporto con degli oli di origine botanica. Ma quali sono i più adatti? Dipende dal tipo di pelle!

Come regola generale, andrebbero sempre preferiti degli oli con molecole più piccole, per evitare di appesantire la pelle o di ostruire i pori.

Quale olio scegliere in base al tipo di pelle?

Oli viso per pelli secche

Questa è a tutti gli effetti un’affinità elettiva. In questo caso sono consigliati oli più ricchi di Omega 3 che rafforzino la barriera cutanea, sigillino l’idratazione e proteggano dall’aggressione di fattori irritanti esterni.

La pelle secca andrebbe per prima cosa idratata con un umettante (che apporti acqua dall’esterno, come o un siero o una crema idratante) e poi “avvolta” con un olio, per prevenire un’evaporazione troppo rapida.

Antioxidant Facial Oil di Grown Alchemist, ricchissimo di Acidi Grassi Omega

Oli viso per pelle mista o grassa

Contro ogni pregiudizio, alcuni oli naturali agiscono divinamente sulle pelli miste o grasse perché puliscono e disinfettano i pori a fondo, calmando anche le infiammazioni.

Ottimi in questo caso oli leggeri come quello di Argan e di Rosa canina, che sono considerati non comedogeni. Come pure i blend a base di jojoba o semi di vinacciolo, molto leggeri, arricchiti con oli essenziali di lavanda, tea tree, limone, rosmarino e salvia noti per le loro proprietà calmanti, antisettiche e rinfrescanti.

Balancing Face Oil di Alex Carro a base di olio di semi di vinacciolo, Argan e Jojoba

Oli per detergere la pelle dalle impurità

Per quanto possa suonare come una contraddizione, gli oli sono un modo efficace per detergere la pelle e di fatto è un’abitudine che si sta diffondendo molto, anche grazie alla popolarità della skincare coreana che ne fa ampio uso nella sua pulizia in due step.

I saponi e detergenti tradizionali eliminano le impurità della pelle ma anche i suoi oli naturali e i batteri buoni che abitano la sia superficie: il suo microbiota. L’equilibrio del microbiota significa pelle sana e protetta da infezioni.

La teoria alla base della pulizia con prodotti grassi o in olio parte dal principio che sono ricchi di acidi grassi come gli omega, particolarmente efficaci nel dissolvere altre sostanze grasse. Ecco quindi che, utilizzando detergenti di questo tipo, sarà più semplice rimuovere il trucco e gli eccessi di sebo responsabili di ostruire i pori.

Il bonus della pulizia a base oleosa è che non secca la pelle, evitando che si difenda producendo maggiori quantità di sebo (diventando quindi più grassa, lucida e soggetta a impurità). Altrettanto importante è che gli oli botanici non alterano l’equilibrio del microbiota, aiutano a sigillare l’idratazione e contengono sostanze ricche di proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Bia Wash Off Cleansing Oil – Olio detergente di Codex Beauty

Ti abbiamo convinto? Allora scopri i nostri preferiti, pensati per tutte le tipologie di pelle qui.

CERCA IN TUTTE LE CATEGORIE

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.