Menopausa: come cambia la pelle

Menopausa: come cambia la pelle

La Menopausa è uno dei momenti più importanti nella vita di una donna e corrisponde al termine dell’età fertile.

Questo momento, che coincide con il termine del ciclo mestruale, è preannunciato da una fase che può durare da pochi mesi ad alcuni anni e che prende il nome di perimenopausa. Intorno ai 45-55 anni, le ovaie iniziano a ridurre la produzione di ormoni femminili causando una progressiva diminuzione del livello di estrogeni.

La menopausa è il risultato di un declino e di un cambiamento nei livelli ormonali. Un cambiamento che ha un certo impatto sull’organismo e che coinvolge anche la pelle: ti spieghiamo perché.

Menopausa-come-cambia-la-pelle
Ph. by Jonathan Borba

Perché la pelle cambia in Menopausa

Molte donne cominciano a sentire i sintomi dell’arrivo della Menopausa (la cosiddetta peri-menopausa) a causa di sbalzi ormonali che possono mandare in corto circuito il ciclo e durare anni prima che le mestruazioni scompaiano del tutto.

Con la diminuzione degli estrogeni si verifica un calo della quantità (e della produzione) di collagene ed elastina. I livelli di collagene possono diminuire fino al 30% nei primi cinque anni dall’inizio della menopausa. Tra le conseguenze cutanee di questa nuova “fase”, le più comuni sono secchezza, colorito spento e asfittico, rughe sottili.

Questi effetti si sommano a quelli dei naturali processi d’invecchiamento dell’organismo. Da un punto di vista “interno” l’avanzare dell’età provoca una riduzione dello spessore epidermico e del rinnovamento cellulare.

I fattori esterni come quelli ambientali (raggi UV e inquinamento primi tra tutti) e lo stile di vita (alcol, alimentazione poco bilanciata, fumo, inquinamento e sonno) influiscono a loro volta sulla salute e sull’aspetto della pelle.

Diventa quindi ancora più importante fare attenzione al proprio stile di vita.

Sintomi cutanei della peri-menopausa

Secchezza

Il calo degli ormoni durante la perimenopausa causa in moltissimi casi secchezza o disidratazione cutanea che interessa il viso e tutto il resto del corpo in quanto la compromissione della barriera epidermica si traduce in un’aumentata perdita di acqua transepidermica. Questo può anche condurre a secchezza vaginale (scopri come holi (sex) di Agent Nateur può aiutarti).

Per supportare al meglio la pelle sul versante idratazione è molto importante scegliere ingredienti capaci di trattenere umidità, come ad esempio l’Acido Ialuronico. La poca umidità nella pelle può causare anche prurito e irritazione che ti ricorderanno quanto sia importante non trascurare questo aspetto!

Linee d’espressione e rughe

Dal momento che il calo di estrogeni si traduce (sigh) in calo dei livelli di collagene ti potrebbe capitare di notare segni e rughe sul viso che sembrano essere comparsi nel giro di una sola notte. Le Vitamine A (acido retinoico), B (Niacinamide) e C saranno i tuoi alleati più preziosi in fatto di bellezza!

Acne e rosacea

La pelle in perimenopausa diventa spesso più sensibile e potrebbe cominciare a reagire in modo inaspettato agli ingredienti cosmetici, compresi quelli che hai sempre utilizzato senza problemi.

Potrebbe verificarsi una congestione sebacea per via di un cambiamento nel livello di estrogeni. Per questo sono abbastanza diffusi casi di Acne adulta.

Come se non bastasse, vampate di calore e arrossamenti possono portare alla Rosacea.

Iperpigmentazione

Il photo-ageing e i fattori ormonali sono spesso l’origine dell’iperpigmentazione (macchie cutanee di diverso tipo, forma e colore).

Gli ormoni hanno un ruolo importante nella regolazione della pigmentazione della pelle perché mantengono la struttura e la funzione dei melanociti e contribuiscono alla regolazione della secrezione di melanina. Quando questo equilibrio cambia, la secrezione di melanina non è più regolata correttamente e può dare origine all’iperpigmentazione.

La pelle in Menopausa

Una volta raggiunta la Menopausa, trascorsi circa 12 mesi dall’ultimo ciclo mestruale, le cose cambiano ulteriormente, anche per la pelle.

La stretta connessione che lega produzione di collagene, spessore cutaneo e diminuzione degli estrogeni si traduce in assottigliamento cutaneo. I processi di rinnovamento cellulare della pelle rallentano, portando a un colorito più spento e a una texture più ruvida. La disidratazione aumenta, accentuando l’aspetto di linee d’espressione e rughe.

Alcune donne notano un leggero aumento della peluria sul viso e un generale assottigliamento dei capelli. Vediamola in modo positivo: questo effetto significa anche meno peli su braccia, gambe e inguine!

Per vivere al meglio questo momento di grandi cambiamenti, anche dal punto di vista della bellezza, è molto importante abbracciare uno stile di vita equilibrato e adeguare progressivamente la tua beauty routine alle nuove esigenze della pelle.

Esplora nuovi rituali di bellezza, nuovi ingredienti e nuovi prodotti. Dedica tempo a te stessa e impara ad amare i piccoli cambiamenti quotidiani. Uno dei modi più semplici e gratificanti è creare un appuntamento settimanale per regalarti una maschera viso pensata per queste nuove esigenze come la MENOPAUSE FAACE.

Share this post

CERCA IN TUTTE LE CATEGORIE

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

preloader